Relazione di fine anno 2020 Presidente Grondona Viola

17 dicembre 2020
A tutti i Soci ASSIMP Italia

Cari Soci,

come ogni anno apro questa relazione porgendoVi i miei più sentiti auguri di trascorrere in pace e serenità queste festività natalizie decisamente “sui generis”.

Non è facile esprimere a parole quello che abbiamo vissuto in questi ultimi mesi.

Questo 2020 ci ha messo tutti quanti a dura prova, facendoci vivere una situazione del tutto inaspettata che ha complicato notevolmente il nostro modo di lavorare, di relazionarci e di vivere.

Nonostante le difficoltà del momento, ASSIMP Italia ha comunque proseguito nel suo lavoro attraverso forme e canali differenti, con strumenti che non avevamo mai utilizzato prima d’ora, ma che si sono rivelati una efficace alternativa agli eventi “in presenza”, che abbiamo dovuto interrompere a causa degli ormai famigerati DPCM.

Ad onor del vero i primi mesi di questo 2020 erano partiti alla grande, tanto che già al rientro dalla pausa natalizia eravamo riusciti ad organizzare due importantissime (ed estremamente partecipate) attività associative.

Il 23 gennaio 2020 il Collegio Geometri e Geometri Laureati della provincia di Brescia ha ospitato uno dei nostri corsi sulla progettazione dei sistemi impermeabili, che ha visto oltre 80 partecipanti, un numero eccezionale per un corso rivolto ai progettisti.

Fu poi il turno della Scuola Edile di Roma, che il 5, 6 e 7 febbraio ha accolto il primo corso dell’anno per la formazione professionale dei posatori di sistemi impermeabili bituminosi secondo Norma UNI 11333.

Il corso andò tutto esaurito, con 13 addetti partecipanti, dipendenti di 4 aziende di impermeabilizzazione del Lazio. Purtroppo ancora non sapevamo che sarebbe rimasto l’unico corso di questo tipo del 2020.

Avevamo già in calendario una nuova edizione presso il Centro Edilizia Treviso, anch’esso sold out, e stavamo organizzando il Convegno Nazionale 2020 quando è accaduto l’inimmaginabile: una pandemia mondiale ci ha travolti, bloccando il nostro lavoro, le nostre aziende e le nostre vite.

Ci siamo ritrovati catapultati in una sorta di girone dantesco che ci ha colti totalmente impreparati.

Dopo un attimo di smarrimento iniziale, abbiamo fatto posto al ragionamento: ci siamo interrogati su come procedere, su come riorganizzare il lavoro e scongiurare un blocco totale delle attività associative. Ci siamo rimboccati le maniche ed abbiamo cercato di concentrarci non sugli aspetti negativi di questo imprevisto, ma sulle opportunità che potevano venirsi a creare.

Da quando è stato istituito il lockdown nazionale, quell’indimenticabile 8 marzo 2020, e sino alla sua conclusione del 3 di maggio, il Consiglio Direttivo e le Commissioni di ASSIMP Italia si sono riunite quotidianamente per capire quale fosse la strada migliore da prendere per il bene del comparto e la prosecuzione dei lavori di ASSIMP Italia.

Ci siamo trovati a dover totalmente rimodellare il nostro modo di operare, concentrandoci sulla comunicazione online e le opportunità offerte dal web.

Attraverso questi nuovi canali, abbiamo tenuto prontamente aggiornata la ns. base associativa su tutti i principali provvedimenti che il Governo approvava ed attuava, nel tentativo di limitare al minimo possibile i danni derivanti da questo evento catastrofico.

Abbiamo adottato piattaforme atte a proseguire il dialogo con i progettisti, ci siamo adoperati per organizzare nuovi eventi ed incontri sotto altre forme che ci consentissero continuità e condivisione con la base associativa e con l’esterno.

Da questa fitta collaborazione online sono nate alcune tra le più importanti iniziative che l’Associazione abbia mai pensato: dal processo di certificazione delle imprese specialistiche, al Manuale sui dettagli di posa, sino al prontuario sui difetti di cantiere, preparazione, posa in opera e post posa. Tutte iniziative già quasi interamente sviluppate che vedranno la luce il prossimo anno.

Abbiamo riorganizzato i corsi sulla progettazione, adattandoli al format online, riassettando il programma didattico e la durata degli interventi. Abbiamo ritenuto fosse indispensabile suddividere le consuete 8 ore di lavoro in due giornate da tre ore ciascuna, così da non dover temere cali dell’attenzione da parte dei presenti, problematica in cui si può facilmente incappare con gli incontri in remoto.

Questo nuovo assetto ci ha consentito di non fermare mai la formazione dei progettisti, consentendoci di portare avanti il progetto di divulgazione tecnica "Impermeabilizzazioni: progettazione posa e controllo - Le regole dell'arte". Di seguito un elenco delle attività realizzate nel 2020:

- 28 e 29 aprile: Collegio Geometri e Geometri Laureati della provincia di Mantova;
- 15 e 16 giugno: Collegio Geometri e Geometri Laureati della provincia Verbania Cusio Ossola;
- 2 e 3 luglio: Collegio Geometri e Geometri Laureati della provincia di Lecco;
- 19 ottobre: Seminario online "Sistemi impermeabili su coperture tradizionali e tetti verdi" c/o Casa dell'Architettura di Roma.
- 25 e 26 novembre: Scuola Edile di Bergamo, accreditato dagli Ordini degli Architetti e degli Ingegneri.

Appena le norme ce l’hanno concesso, siamo anche riusciti ad organizzare due importantissimi eventi in presenza:

- Il 26 giugno si è svolta l’Assemblea Nazionale dei Soci 2020 c/o l’Hotel & Meeting Centergross di Bologna, evento che solitamente allestiamo di concerto con il Convegno Nazionale ma che quest’anno, visti gli accadimenti, abbiamo preferito organizzare in una giornata esclusivamente ad esso dedicata.

Superando ogni più rosea aspettativa, l’Assemblea ha contato la presenza di quasi la metà di tutta la base associativa, risultando una delle Assemblee più partecipate di tutta la storia di ASSIMP Italia.

- Il 25 settembre c/o il Crowne Plaza Hotel di Padova, si è tenuto il nostro annuale Convegno Nazionale.

Dopo quello tenutosi al Lingotto di Torino del 2019, in cui si contarono oltre 400 partecipanti, dopo i Convegni nazionali degli ultimi 4 anni, che dal 2016 in avanti hanno visto un’escalation di presenze mai registrate prima, e, soprattutto, considerato il momento attuale, erano veramente in pochi a scommettere su un altro successo di pubblico… e invece anche quest’anno è stato un vero trionfo.

Con una organizzazione certosina e nel totale rispetto di tutte le disposizioni emanate dal Governo per il contenimento della diffusione del contagio, possiamo dire senza paura di essere smentiti che ASSIMP Italia è stata una delle poche Associazioni Italiane (se non l’unica) ad avere l’ardire di organizzare un Convegno Nazionale “in presenza”.

200 sono stati i partecipanti complessivi, il massimo consentito dalle norme anti COVID, con ben 19 espositori e soci aggregati facenti parte del mondo della produzione, un convegno accreditato dagli Ordini dei Geometri, dei Periti Industriali e degli Ingegneri, che ha visto avvicendarsi sul palco 8 prestigiosissimi relatori tra i più celebri conoscitori dei sistemi di posa e dei materiali per l’impermeabilizzazione.

Nonostante le problematiche che abbiamo dovuto affrontare durante quest’anno, non abbiamo smesso di pensare alle future iniziative. La nostra segreteria ha già provveduto a mettere a calendario un numero considerevole di eventi per il primo trimestre del 2021:

- a inizio anno un webinar rivolto agli iscritti all’Ordine degli Ingegneri di Cuneo;
- tra gennaio e febbraio tre edizioni dei corsi per posatori di sistemi bituminosi e sintetici secondo Norma UNI 11333 presso le Scuole Edili di Treviso, Firenze e Cuneo;
- a marzo, con il patrocinio della Casa dell’Architettura di Roma, abbiamo pianificato 3 distinte giornate di formazione sul tema della corretta progettazione, realizzazione ed esecuzione dei terrazzi, delle coperture e dei tetti giardino, un percorso già iniziato con il webinar di ottobre che ha visto la partecipazione di oltre 250 architetti romani iscritti all’Ordine.

Il 2021 si prospetta per l’Associazione all’insegna di un maggiore impegno dal punto di vista istituzionale, volto a stringere rapporti sempre più stretti con le istituzioni locali e gli Enti pubblici, implementando le comunicazioni e portando avanti con ancora più vigore la richiesta di inserimento nelle gare d’appalto dell’obbligo di affidare i lavori d’impermeabilizzazione a ditte specializzate e a personale qualificato dotato di patentino secondo Norma UNI 11333.

Sintetizzando vado di seguito ad elencare gli obbiettivi su cui ci concentreremo in questo 2021:
- qualificazione del personale delle Imprese di Impermeabilizzazione nostre associate;
- formazione di Professionisti e di tecnici sulle tematiche legate alle impermeabilizzazioni;
- richiesta di inserimento nei bandi di gara pubblici dell’obbligo di affidamento dei lavori d’impermeabilizzazione ad imprese specializzate con personale qualificato secondo Norma UNI;
- richiesta di inserimento dell’OS8 tra le opere superspecialistiche;
- richiesta per rendere obbligatorio il rilascio di una dichiarazione di conformità dei sistemi impermeabili da parte dell’impresa che li realizza.

Obbiettivi ambiziosi, alcuni dei quali perseguiti sin dalla nascita di ASSIMP Italia, ma credo che di anno in anno siano sempre più vicini. Siamo consapevoli dell’impegno che dovrà essere profuso per ottenerli, ma siamo altrettanto determinati a proseguire in questa direzione.

Ringrazio tutti componenti del Consiglio Direttivo per l’egregio lavoro svolto in questo anno particolare, per le numerosissime riunioni a cui hanno preso parte e per i tanti sforzi che quotidianamente impiegano per permettere ad ASSIMP Italia di operare sul territorio nel modo più efficace possibile.

Grazie quindi a: Alessandro BORRONI, Roberto CASSANI, Glauco DE CECCO, Stefano FRANGERINI, Ettore GERBAUDO, Simone GIUNTINI, Giacomo IRIDE, Carlo LIBORIO, Massimiliano LORENZETTI, Pietro MOLITERNI, Marco PERUZZI, Luca ROSSATO, Ciro SCOGNAMIGLIO, Ennio ZANCHETTA e Stefano ZUBAN.

È giusto ricordare sempre che il tempo e le risorse impiegati da tutti i Consiglieri sono sottratti alle proprie aziende e famiglie a titolo interamente gratuito. Dunque mi sento di fare un plauso a questi professionisti per il grande impegno e la passione con cui si dedicano a tutte le attività dell’Associazione. È grazie al loro operato che tutto il mondo delle impermeabilizzazioni può beneficiare di strumenti normativi, tecnici ed operativi indispensabili per la qualificazione e la crescita del settore.

Un ringraziamento particolare va anche alla Responsabile della Segreteria, Dott.ssa Martina Ciuti, che si prodiga giornalmente per gestire l’ufficio, organizzare gli eventi, ottimizzare le risorse ed implementare le attività associative.

Per il primo semestre del 2021 non sarà operativa poiché in congedo di maternità, ma sono già in forza lavoro due sostituti la Sig.ra Eleonora Marchini e il Sig. Giuseppe Lazzeri, che provvederanno a coordinare egregiamente le attività della segreteria in sua assenza.

Chiudo questa relazione con i miei più sentiti ringraziamenti a tutta la base associativa, che quest’anno è addirittura numericamente cresciuta. Sono state 12 le Imprese ad entrare in ASSIMP Italia nel 2020, senza nessuna uscita tra i vecchi associati, risultato che non può che renderci fieri e soddisfatti.

Rinnovo ed estendo alle vostre famiglie i miei più cari auguri di Buone Feste e ringrazio ogni singolo associato per il lavoro svolto e per l’impegno anche minimo che ha profuso per la crescita dell’Associazione.

Vi saluto, con l’auspicio che si possa tornare al più presto alla normalità e con la speranza di lasciarci alle spalle questo momento di grande paura ed incertezza. In fin dei conti non bisogna dimenticare che dopo la peste venne il rinascimento!

Buon Natale a tutti.

Il Presidente

Giovanni GRONDONA VIOLA