RELAZIONE DI FINE ANNO 2021 PRESIDENTE GIOVANNI GRONDONA

23 dicembre 2021

A tutti i Soci ASSIMP Italia

Cari Soci,

un nuovo anno sta per giungere al termine e, come di consueto, mi accingo a rendicontare quanto realizzato dall’Associazione negli ultimi 12 mesi.

Il 2021 è stato un anno di forte cambiamento e transizione: la pandemia ancora in corso ha assunto tratti ormai “endemici” e reso le nostre vite molto differenti da come eravamo abituati a viverle.

Il mondo del lavoro è cambiato radicalmente.

La nostra Associazione ha dovuto sviluppare nuovi modi di operare e capillarizzarsi sul territorio, senza perdere però di vista il fine principale ed ultimo dell’associazionismo, ovvero la coesione.

 

Quest’anno il comparto edile, trainato dalle agevolazioni fiscali, è ripartito in modo prorompente anche se non sono mancati gli imprevisti: dalla mancanza delle materie prime, al ritardo nelle consegne, sino al caro prezzi, che ha portato a vertiginosi aumenti in termini di costi delle forniture.

 

ASSIMP Italia ha tenuto costantemente aggiornata la base associativa sull’evolversi di dette problematiche e si è adoperata, di concerto con le altre principali associazioni di categoria del settore, per chiedere alle Istituzioni ulteriori proroghe dei bonus riservati al mercato edile.

 

La ripartenza del settore ha portato nuova linfa vitale all’occupazione ed alla crescita del PIL nazionale che, dopo molti anni di recessione o aumento prossimo allo zero, finalmente vede il segno positivo in tutti i rapporti congiunturali.

 

Ma torniamo ad ASSIMP Italia, che si è spesa anche quest’anno in progetti già ampiamente consolidati (formazione dei progettisti e qualificazione dei posatori) e vi ha affiancato nuove idee ed iniziative per trainare il comparto verso una riqualificazione ormai ben avviata e che si sta radicalizzando su tutto il territorio nazionale.

 

Tre sono stati i corsi di qualificazione dei posatori, svoltisi rispettivamente presso la Scuola Professionale Edile di Firenze e presso il Centro Edilizia Treviso. Le prime due edizioni erano rivolte ai posatori di membrane bituminose, mentre la terza a quelli di manti sintetici.

Anche i corsi dedicati alla corretta progettazione sono stati tre e sono stati realizzati presso i Collegi Geometri e Geometri Laureati di Prato e di Monza Brianza.

 

La novità di quest’anno è stato il filo diretto instaurato con le Pubbliche Amministrazioni, avente come scopo finale l’inserimento dell’obbligo di possesso dei patentini di posatore secondo Norma UNI 11333 nelle gare d’appalto che comprendono lavori d’impermeabilizzazione.

 

Da quando abbiamo iniziato quest’attività siamo stati ricevuti da ben 19 amministrazioni comunali (Bologna, Lodi, Cuneo, Ragusa, Latina, Treviso, Brescia, Roma, Vercelli, Pistoia, Venezia, Genova, Ravenna, Savona, Trieste, Arezzo, Frosinone, Firenze e Teramo) e i frutti di questo lavoro iniziano già a farsi vedere.

 

Infatti, continuiamo a ricevere con sempre maggiore frequenza segnalazioni, da parte di nostri associati e non, di gare d’appalto in cui è richiesta la manodopera certificata secondo Norma UNI 11333 per le opere di impermeabilizzazione ed in molte occasioni abbiamo addirittura ricevuto comunicazione circa l’impossibilità di lavorare in assenza di patentino. Un risultato che fino a pochi anni fa era impensabile.

 

Nel corso dell’anno, nonostante le criticità legate al covid, abbiamo tenuto fede ai nostri consueti impegni, organizzando 3 manifestazioni in presenza:

- L’Assemblea Nazionale dei Soci, svoltasi a Bologna il 16 luglio presso il Meeting & Zanhotel Centergross;

- Il Convegno annuale “Non solo bonus: come rendere strutturale la ripresa”, svoltosi al Crowne Plaza Hotel di Padova;

- Il III° seminario delle imprese di impermeabilizzazione della Regione Campania, svoltosi presso il CFS di Napoli lo scorso 26 novembre.

 

Ciascuno di questi eventi ha visto una grande partecipazione, favorendo incontri e confronti tra le realtà del territorio e consentendo di consolidare i rapporti con i rappresentanti degli Enti con cui abbiamo in essere protocolli d’intesa.

 

La segreteria ha già provveduto a mettere a calendario un numero considerevole di eventi per il primo trimestre del 2022, che si aprirà con un webinar all’Ordine degli Ingegneri di Verbania Cusio Ossola (18 e 20 gennaio), proseguendo poi tra fine gennaio ed inizio febbraio con la realizzazione di diverse edizioni del corso per posatori di sistemi bituminosi e sintetici secondo Norma UNI 11333. Le prime due si svolgeranno presso l’Ente Scuola Edile di Bergamo (I° edizione: 27 e 28 gennaio – II° edizione 3 e 4 febbraio), mentre la terza si svolgerà presso l’Ente Scuola Edile di Cuneo (seconda metà di febbraio).

 

Il 2022 si prospetta per l’Associazione come un anno all’insegna di un crescente impegno sul fronte istituzionale, volto a consolidare ulteriormente le relazioni instaurate con le istituzioni locali e gli Enti pubblici.

Abbiamo già in programma per l’anno venturo 20 incontri presso altrettante amministrazioni comunali. Punteremo a consolidare il ruolo propositivo di ASSIMP Italia nei confronti delle Istituzioni, continuando la nostra azione di convincimento sull’assoluta ed ormai imprescindibile necessità di qualificazione del comparto delle impermeabilizzazioni e quindi la necessità di affidare queste lavorazioni ad imprese altamente specializzate, circostanza essenziale per la crescita e la tutela del patrimonio edile pubblico e privato.

 

In chiusura, vorrei dare la giusta evidenza agli obbiettivi su cui ci concentreremo in questo 2022:

- processo di certificazione delle Imprese di Impermeabilizzazione, tramite la qualificazione della loro manodopera;

- ammodernamento dei mezzi di comunicazione dell’Associazione, per favorire la continuità dei rapporti con la base associativa;

- implementazione dei rapporti di collaborazione con gli Enti di certificazione e con gli Enti di formazione;

- inserimento nei bandi di gara pubblici dell’obbligo per le stazioni appaltanti di operare unicamente con imprese professionali che abbiano in forza personale qualificato secondo Norma UNI.

 

.Ringrazio i membri del Consiglio Direttivo per l’impegno profuso in questi 12 mesi, per aver preso parte alle tante riunioni organizzate e per gli innumerevoli sforzi messi in campo quotidianamente per permettere ad ASSIMP Italia di operare sul territorio nel modo più attivo ed efficiente possibile.

Grazie quindi a: Ettore BORGATTA, Roberto CASSANI, Marco COLLE, Glauco DE CECCO, Enrico FIN, Stefano FRANGERINI, Ettore GERBAUDO, Simone GIUNTINI, Giacomo IRIDE, Massimiliano LORENZETTI, Pietro MOLITERNI, Marco PERUZZI, Luca ROSSATO, Ciro SCOGNAMIGLIO, Ennio ZANCHETTA e Stefano ZUBAN.

È giusto sempre sottolineare che il tempo e le risorse impiegati da tutti i Consiglieri sono sottratti alle proprie aziende e famiglie a titolo interamente gratuito. Pertanto, anche quest’anno mi sento di fare un plauso a questi professionisti per l’impegno e la passione con cui si dedicano a tutte le attività dell’Associazione.

Un ringraziamento particolare va anche alle responsabili della Segreteria, Martina CIUTI ed Eleonora MARCHINI, nonché al collaboratore esterno, Giuseppe LAZZERI, che si prodigano quotidianamente per amministrare l’ufficio, organizzare il calendario eventi, ottimizzare le risorse ed implementare le attività.

Chiudo questa relazione con i miei più sentiti ringraziamenti a tutta la base associativa, che quest’anno è ulteriormente cresciuta in termini numerici. Sono state 15 le nuove Imprese ad entrare in ASSIMP Italia nel 2021, risultato che ci rende estremamente orgogliosi e fiduciosi per il futuro dell’Associazione.

Rinnovo ed estendo alle Vostre famiglie i miei più cari auguri di Buone Feste e ringrazio ogni singolo associato per il lavoro svolto e per l’impegno profuso per la crescita dell’Associazione.

Buon Natale a tutti.