Relazione fine anno Presidente Giovanni GRONDONA VIOLA

23 dicembre 2022
Cari Soci,

 

inizio questa relazione facendo a tutti voi e ai Vostri cari i miei più sinceri auguri di trascorrere felicemente e in armonia le feste di Natale.

 

Come consuetudine in chiusura di anno, vado a fare un rendiconto delle attività che hanno tenuto impegnata l’Associazione in questo 2022.

 

Assimilati i forti cambiamenti occorsi a seguito della pandemia, questo 2022 ha visto protagonisti i bonus fiscali, che hanno continuato a guidare la ripresa del comparto edile, ma ha anche assunto connotati un po' incerti a causa del conflitto in Europa e del conseguente incremento dei prezzi dell’energia e delle materie prime.

 

A seguito di queste nuove ed ulteriori criticità ci siamo trovati a rivedere le nostre abitudini di vita e, ancora una volta, a risentirne principalmente è stato il mondo del lavoro.

 

Ma la nostra Associazione ha nuovamente dimostrato una resilienza senza eguali, elaborando nuove strategie di sviluppo e diffusione sul territorio.

 

ASSIMP Italia si è spesa molto per la formazione dei progettisti e per la certificazione delle competenze dei posatori, trainando il comparto delle impermeabilizzazioni verso una riqualificazione ormai avviata e rodata, un dato che possiamo affermare con certezza anche grazie ai numerosi appalti pubblici in cui viene richiesto il patentino come condizione “sine qua non” per la realizzazione delle opere di impermeabilizzazione.

 

Nell’arco dell’anno sono stati organizzati 8 nuovi corsi per la qualificazione degli addetti alla posa presso le Scuole Edili di Treviso, Parma, Trento e Bergamo, con poco meno di cento patentini rilasciati.

 

Il lavoro svolto presso le amministrazioni comunali al fine di ottenere l’inserimento nelle gare, che comprendano al loro interno lavori d’impermeabilizzazione, del vincolo di impiego di manodopera dotata dei patentini previsti dalla Norma UNI 11333, ha sortito gli effetti sperati.

 
 

Siamo stati ricevuti da oltre 50 amministrazioni comunali e quasi tutte hanno recepito l’importanza della qualificazione degli impermeabilizzatori, inserendo nei propri capitolati, come vincolo o caratteristica premiale, la certificazione delle competenze a Norma UNI 11333.

 

Quanto sopra è testimoniato dalle sempre più frequenti segnalazioni, che giungono alla nostra Segreteria da tutta Italia, di gare d’appalto in cui è richiesto che le imprese che dovranno realizzare opere d’impermeabilizzazione siano in possesso di manodopera certificata.

 

Grande affluenza e successo di presenze hanno caratterizzato i nostri tre principali eventi annuali:

-        L’Assemblea Nazionale dei Soci, svoltasi a Brescia il 29 aprile presso il Double Tree Hilton Hotel;

-        Il Convegno annuale “Vent’anni insieme: vent’anni di sfide e obbiettivi raggiunti”, svoltosi il 23 settembre al Crowne Plaza Hotel di Verona;

-        La nostra partecipazione al SAIE 2022.

 

Passo ora a parlarVi delle iniziative già in atto per il prossimo avvenire.

 

Il primo semestre del 2023 vede già a calendario 4 nuovi corsi per la certificazione delle competenze degli addetti alla posa secondo Norma UNI 11333:

-        nel mese di febbraio si svolgerà un corso presso l’Ente Scuola Edile di Varese, che verterà sul modulo bituminoso;

-        a marzo, la Scuola Edile di Roma (sede di Pomezia) ospiterà due edizioni, una sul sintetico e l’altra sul bituminoso;

-        maggio sarà il mese di Vicenza, una scuola che è già stata protagonista nell’ambito della qualificazione dei posatori nella fase pilota dei corsi e che, dato il numero di richieste pervenuto, ha deciso di replicare il progetto per il 2023.

 

Ci stiamo preparando ad un 2023 ricco di eventi e attività, all’insegna di un impegno ancor maggiore dal punto di vista istituzionale, volto a consolidare i rapporti di scambio con gli uffici tecnici degli Enti pubblici.

 

Punteremo a consolidare il nostro ruolo nei confronti delle Istituzioni, continuando a lavorare per informare gli Enti, gli Ordini e tutte le committenze sull’imprescindibile obbligo di qualificazione del comparto delle impermeabilizzazioni e dell’affidamento di queste lavorazioni ad imprese altamente specializzate.

 

Per concludere, vado a riepilogare quelli che saranno i principali obbiettivi di ASSIMP Italia per il 2023:

 

- diffusione capillare al centro/sud Italia con la realizzazione su larga scala di eventi e progetti;

- presentazione del nuovo sito internet che dia ulteriore visibilità alla base e risalto alle attività associative;

- processo di certificazione delle Imprese di Impermeabilizzazione e della congruità delle opere realizzate;

- inserimento nei bandi di gara pubblici ed obbligo per le stazioni appaltanti di operare unicamente con imprese professionali che abbiano in forza lavoro personale qualificato secondo Norma UNI.


 

L’anno trascorso ha visto l’intensificarsi della collaborazione con il Gruppo PRIMI, per la quale tengo a ringraziare il Presidente, Ing. Massimo SCHIERONI. Nonostante alcuni punti di vista restino talvolta (e giustamente) divergenti, credo, senza timore di smentita, che i nostri obbiettivi siano comuni ed orientati ad un importante cambiamento di passo per il comparto delle impermeabilizzazioni.

 

Per consolidare la collaborazione tra ASSIMP Italia ed il Gruppo PRIMI è stato istituito un tavolo congiunto, che si è già riunito due volte, e nel quale sono state affrontate nuove tematiche da sviluppare in sinergia.

 

Ringrazio i membri del Consiglio Direttivo per la dedizione, la passione e l’impegno con cui svolgono il ruolo di Consiglieri e per aver preso parte alle tante riunioni organizzate dall’Associazione.

 

Grazie quindi a: Ettore BORGATTA, Roberto CASSANI, Marco COLLE, Glauco DE CECCO, Enrico FIN, Stefano FRANGERINI, Ettore GERBAUDO, Simone GIUNTINI, Giacomo IRIDE, Massimiliano LORENZETTI, Pietro MOLITERNI, Marco PERUZZI, Luca ROSSATO, Ciro SCOGNAMIGLIO, Ennio ZANCHETTA e Stefano ZUBAN.

 

È giusto sempre sottolineare che i Consiglieri lavorano per l’Associazione a titolo completamente gratuito, sottraendo tempo alle proprie aziende e ai propri cari. Pertanto faccio un plauso a questi Signori con cui sto avendo il piacere di condividere anno dopo anno questo incredibile viaggio.

 

Un ringraziamento va anche alle responsabili della Segreteria, Martina CIUTI ed Eleonora MARCHINI, nonché al collaboratore esterno Giuseppe LAZZERI, che si prodigano giornalmente per amministrare l’ufficio, organizzare il calendario eventi, ottimizzare le risorse ed aumentare progetti ed attività.

 

Voglio concludere questa relazione con un ringraziamento speciale a tutta la base associativa, che quest’anno è ulteriormente cresciuta in termini numerici, con 18 nuovi ingressi e nessun dimissionario, per un totale di 153 Soci Ordinari.

 

Ringrazio infine il nostro partner editoriale, BEMA Editrice, per la proficua collaborazione che si rinnova anno dopo anno, sin dalla nostra nascita.

 

Rinnovo ed estendo alle Vostre famiglie i miei più sentiti auguri di Buone Feste e ringrazio ogni singolo associato per il lavoro svolto e per l’impegno profuso per la crescita dell’Associazione.

 

Buon Natale a tutti.




IL PRESIDENTE GIOVANNI GRONDONA VIOLA